Dolci/ Lievitati/ Ricette di Primavera

Colomba di Pasqua

Colomba di Pasqua

La Colomba Pasquale è il dolce lievitato tipico della tradizione italiana, che si porta in tavola il giorno di Pasqua .
La caratteristica della mia ricetta è la morbidezza dell’impasto, il suo profumo e la glassatura croccante che vi conquisterà al primo morso.
E’ un’ottima idea regalo in quanto la colomba Pasquale viene donata in segno di pace e amore, se poi è fatta con le vostre mani avrà il doppio del valore. E poi credetemi una colomba di Pasqua fatta in casa ha tutto un’altro gusto: nulla in confronto a ciò che si compra al supermercato con pochi centesimi.

Esistono molte varianti, ma oggi vi propongo la ricetta Classica con canditi e uvetta. Seguite la ricetta e la videoricetta passo passo e vedrete che in un solo giorno riuscirete a realizzare una colomba fatta in casa che stupirà, proprio come quella comprata nelle migliori pasticcerie!

Print Recipe
Colomba di Pasqua
Tempo di preparazione 80 minuti
Tempo di cottura 50 minuti
Porzioni
persone
Ingredienti
SECONDO IMPASTO
TERZO IMPASTO
PER GUARNIRE
Tempo di preparazione 80 minuti
Tempo di cottura 50 minuti
Porzioni
persone
Ingredienti
SECONDO IMPASTO
TERZO IMPASTO
PER GUARNIRE
Istruzioni
1° IMPASTO
  1. Per preparare la colomba di Pasqua iniziate a realizzare il primo impasto: versate in una ciotola la farina, il lievito di birra sciolto su dell'acqua e, mescolando con una spatola o una frusta, aggiungete a filo prima il latte a temperatura ambiente e poi l'acqua sempre a temperatura ambiente .
  2. Una volta ottenuto un composto liscio e molto idratato copritelo con della pellicola trasparente e riponetelo a lievitare nel forno spento solo con la luce accesa, per almeno 2 ore, fino a che non sarà raddoppiato di volume .
2° IMPASTO
  1. Una volta che il primo impasto sarà lievitato, trasferitelo nella ciotola di una planetaria, dotata di gancio e unite lo zucchero . Azionate la macchina e incorporate la farina poco per volta , solo quando sarà perfettamente assorbita potrete aggiungere il burro morbido, sempre poco per volta . Continuate a lavorare l'impasto fino a che sarà ben incordato, quindi trasferitelo su un piano da lavoro e aiutandovi con un tarocco lavoratelo per qualche istante.
  2. In ultimo date all'impasto una forma sferica e trasferitelo all'interno di una ciotola di vetro, coprendolo sempre con della pellicola trasparente . Lasciate lievitare nuovamente, in forno spento solo con la luce accesa o comunque ad una temperatura compresa tra i 27° e i 30° per almeno 1 ora e mezza, o fino a che non avrà raddoppiato nuovamente il suo volume .
3° IMPASTO
  1. Trascorso questo tempo, mettete l'uvetta in ammollo in acqua fredda per almeno una decina di minuti. Nel frattempo occupatevi di realizzare il terzo impasto: versate il 2° impasto lievitato nella ciotola della planetaria e unite lo zucchero.
  2. Montate il gancio, azionate la macchina a velocità moderata e quando lo zucchero sarà stato completamente assorbito versate la farina poco per volta e lasciatele incorporare. Quindi unite lentamente anche le uova e il sale .
  3. Aggiungete il burro morbido poco per volta aspettando che il pezzetto si sia assorbito prima di aggiungerne un altro. Aromatizzate poi con la vanillina, la buccia di un limone grattugiato e le scorze di arancia candita tagliate a cubetti .
  4. A questo punto scolate anche l'uvetta, aiutandovi con il dorso di un cucchiaio per pressarla accuratamente e incorporatela all'impasto . Lavorate ancora il tutto fino a che non risulterà ben incordato, in totale ci vorranno circa 20 minuti.
  5. Trasferite l'impasto su un piano leggermente infarinato , appiattitelo delicatamente con le mani e dategli delle pieghe di rinforzo portando i lembi esterni della pasta verso l'interno 5.
  6. Una volta date le pieghe di rinforzo conferite all'impasto una forma sferica e trasferitela all'interno di una ciotola di vetro , coprite con la pellicola trasparente e riponete in frigorifero a lievitare per 16 ore. Trascorse le 16 ore tiratelo fuori dal frigo e ponetelo in forno spento con luce accesa per circa 2-3 ore .
PER FORMARE E CUOCERE LA COLOMBA
  1. Terminata quest'ultima fase, trasferite l'impasto su una spianatoia: risulterà piuttosto idratato. Se necessario, durante queste fasi di lavorazione a mano, infarinatevi leggermente le mani per lavorarlo, senza aggiungere troppa farina per evitare di far indurire troppo l'impasto. Allargatelo delicatamente con le mani . Dividete l'impasto in due parti: una da circa 400 gr, che servirà per formare le ali, ed una da circa 670 gr , che servirà per il corpo della colomba. Arrotolate quest'ultima parte, in modo da formare un filone e posizionatela nella parte più lunga dello stampo.
  2. Prendete i 400 gr di impasto restanti, dividetelo a metà e arrotolate prima una parte e poi l'altra , come fatto in precedenza e posizionatele nello spazio dedicato alle ali della colomba . Lasciate lievitare per 3 ore e mezza fino a che non raggiungerà quasi il bordo; potete far lievitare sempre in forno spento con luce accesa.
PER LA GLASSA
  1. Mentre la colomba lievita, potete occuparvi di realizzare la glassa: versate in un mixer le mandorle e le nocciole pelate, unite lo zucchero di canna e frullate il tutto.Trasferite il composto nella ciotola della planetaria, aggiungete la farina fioretto, l'amido di mais, l'albume e lavorate il tutto con la frusta per pochi minuti . Una volta ottenuta una glassa omogenea cospargetela sulla superficie della colomba, che nel frattempo avrà lievitato e guarnite con mandorle , granella di zucchero .
  2. Cuocete la colomba in forno statico preriscaldato a 160° per 50-55 minuti (per questa ricetta è preferibile evitare la cottura in forno ventilato che asciugherebbe troppo l'impasto); per assicurarvi che la colomba sia cotta potete sempre fare la prova dello stecchino. Una volta sfornata, inserite degli spiedini lunghi di acciaio sull'intera lunghezza della colomba e posizionatela capovolta, sospesa su dei sostegni (noi abbiamo utilizzato due pentole ad esempio) e lasciatela raffreddare. Questo farà si che la colomba, raffreddandosi, non collassi al centro.

PROVA ANCHE : Focaccia Veneta Pasquale

You Might Also Like

2 Comments

  • Reply
    Antonella
    2021-03-02 at 14:06

    Assaggiata, davvero buonissima e da provare!!

  • Leave a Reply