Lievitati/ Pane

Pane Cafone di Fulvio Marino con Lievito Madre Solido

pane cafone di fulvio marino

CONDIVIDI LA RICETTA

REALIZZA ANCHE TU IL TUO LIEVITO MADRE SEGUENDO LA GUIDA

Print Recipe
Pane cafone con Lievito Madre Solido
Tempo di preparazione 40 minuti
Tempo di cottura 35 minuti
Tempo Passivo 12 ore
Porzioni
Pagnotte
Tempo di preparazione 40 minuti
Tempo di cottura 35 minuti
Tempo Passivo 12 ore
Porzioni
Pagnotte
Istruzioni
  1. Per realizzare il Pane Cafone mettiamo in n una ciotola, o in planetaria le farine, ovvero tipo 1 e semola di grano duro, il lievito madre o di birra fresco e gran parte dell’acqua.
  2. Mescoliamo con un cucchiaio e, ad impasto formato, inseriamo il sale e l’acqua rimasta. Lavoriamo qualche minuto e, quando l’impasto omogeneo, aggiungiamo l’olio a filo e lavoriamo ancora finchè l’impasto è stato ben assorbito. Copriamo la ciotola con la pellicola trasparente e lasciamo riposare per 12 ore in frigorifero.
  3. Prendiamo l’impasto riposato, che sarà appiccicoso, lo mettiamo su un piano infarinato e lo ripieghiamo su se stesso, a portafoglio, fino ad ottenere un pagnotta liscia e che non appiccica. Lo rimettiamo nella ciotola e lasciamo riposare 30 minuti a temperatura ambiente.
  4. Dividiamo l’impasto in panetti delle dimensioni desiderate e ripieghiamo quest’ultimi su se stessi (lo allarghiamo a formare un rettangolo, quindi lo arrotoliamo dal lato lungo), in modo da formare dei filoni, che inseriamo all’interno di cestini da pane infarinati o su una teglia coperta con un canovaccio infarinato (abbondantemente): dobbiamo rivolgere le pieghe verso l’alto.
  5. Copriamo e lasciamo lievitare a temperatura ambiente per 3 o 4 ore, finché l’impasto raggiungere i bordi dello stampo o raddoppia il volume.(io utilizzo i cestini di lievitazione che aiutano a controllare l'umidità dell'impasto e migliorano la forma della pagnotta). Capovolgiamo il filone lievitato, delicatamente, sulla teglia infarinata.
  6. Cuociamo in forno caldo e statico a 250° per 20 minuti; altri 15 minuti a 200 gradi e socchiudiamo il portellone del forno, inserendo uno spessore (un cucchiaio di legno o una pallina di carta d’alluminio). Il pane risulterà cotto quando la temperatura al centro sarà di 94°.
Condividi questa Ricetta

Scopri dove acquistare i Cestini di Lievitazione e come usarli, non ne farai più a meno.

Non vuoi buttare l’esubero del tuo lievito madre!? PROVA ALLORA QUESTA RICETTA PER RIUTILIZZARLO!

ACQUISTA DIRETTAMENTE DAL SITO LE FARINE DI MULINO MARINO.

Print Recipe
Pane cafone con Lievito Madre Solido
Tempo di preparazione 40 minuti
Tempo di cottura 35 minuti
Tempo Passivo 12 ore
Porzioni
Pagnotte
Tempo di preparazione 40 minuti
Tempo di cottura 35 minuti
Tempo Passivo 12 ore
Porzioni
Pagnotte
Istruzioni
  1. Per realizzare il Pane Cafone mettiamo in n una ciotola, o in planetaria le farine, ovvero tipo 1 e semola di grano duro, il lievito madre o di birra fresco e gran parte dell’acqua.
  2. Mescoliamo con un cucchiaio e, ad impasto formato, inseriamo il sale e l’acqua rimasta. Lavoriamo qualche minuto e, quando l’impasto omogeneo, aggiungiamo l’olio a filo e lavoriamo ancora finchè l’impasto è stato ben assorbito. Copriamo la ciotola con la pellicola trasparente e lasciamo riposare per 12 ore in frigorifero.
  3. Prendiamo l’impasto riposato, che sarà appiccicoso, lo mettiamo su un piano infarinato e lo ripieghiamo su se stesso, a portafoglio, fino ad ottenere un pagnotta liscia e che non appiccica. Lo rimettiamo nella ciotola e lasciamo riposare 30 minuti a temperatura ambiente.
  4. Dividiamo l’impasto in panetti delle dimensioni desiderate e ripieghiamo quest’ultimi su se stessi (lo allarghiamo a formare un rettangolo, quindi lo arrotoliamo dal lato lungo), in modo da formare dei filoni, che inseriamo all’interno di cestini da pane infarinati o su una teglia coperta con un canovaccio infarinato (abbondantemente): dobbiamo rivolgere le pieghe verso l’alto.
  5. Copriamo e lasciamo lievitare a temperatura ambiente per 3 o 4 ore, finché l’impasto raggiungere i bordi dello stampo o raddoppia il volume.(io utilizzo i cestini di lievitazione che aiutano a controllare l'umidità dell'impasto e migliorano la forma della pagnotta). Capovolgiamo il filone lievitato, delicatamente, sulla teglia infarinata.
  6. Cuociamo in forno caldo e statico a 250° per 20 minuti; altri 15 minuti a 200 gradi e socchiudiamo il portellone del forno, inserendo uno spessore (un cucchiaio di legno o una pallina di carta d’alluminio). Il pane risulterà cotto quando la temperatura al centro sarà di 94°.
Condividi questa Ricetta

You Might Also Like

No Comments

Leave a Reply