Lievitati/ Pizza

Pizza Napoletana

pizza napoletana homemade

CONDIVIDI LA RICETTA

La Pizza napoletana è un piatto tipico della città di Napoli! La pizza tonda sottile e morbida a base di acqua, farina, lievito con il classico cornicione alto e gonfio. Ufficialmente riconosciuta nel 2010 come specialità tradizionale garantita dall’Unione europea e nel 2017 dall’UNESCO come patrimonio immateriale dell’umanità! Insomma, una vera e propria istituzione che nasce intorno al 1720 quando comparivano i primi dischi di pasta conditi con pomodoro, ma solo nel 1889 nacque la più famosa delle pizze napoletane! La Pizza Margherita condita con pomodoromozzarella (tradizionalmente fiordilattebasilico fresco, olio extravergine e sale! Opera del cuoco Raffaele Esposito per onorare la Regina d’Italia Margherita di Savoia, realizzando una pietanza salata con gli stessi colori della bandiera italiana! Volete preparare la Pizza napoletana casa vostra? Seguite questa Ricetta originale con tutti i consigli e trucchi.

Print Recipe
Pizza Napoletana
Tempo di preparazione 30 minuti
Tempo di cottura 10 minuti
Tempo Passivo 24 ore
Porzioni
pizze
Tempo di preparazione 30 minuti
Tempo di cottura 10 minuti
Tempo Passivo 24 ore
Porzioni
pizze
Istruzioni
Per l’impasto
  1. Per impastare con una planetaria o un’impastatrice è necessario riporre tutta la farina all’interno del cestello, unire il lievito dividendolo in piccole parti con le mani e aggiungere un 70-75% dell’acqua complessiva.
  2. Accendere dunque la macchina a bassa velocità, facendo in modo che gli ingredienti si possano amalgamare tra di loro e poi aumentare la velocità, massimo a 2. Nel momento in cui la farina ha assorbito l’acqua, si può versare a filo la parte residua all’ interno del cestello.
  3. Una volta che il gancio avrà reso l’impasto ben amalgamato e questo si staccherà dalle pareti, aggiungere il sale e poi, dopo che questo si sarà mescolato, versare l’olio a filo. Per la fase di impastamento il gancio dovrebbe essere sufficiente ma in caso di difficoltà è possibile ricorrere alla frusta K. Continuare gli ultimi minuti a velocità 2 prestando attenzione alla temperatura che potrebbe assorbire l’impasto in fase di impastamento. Il lavoro della macchina si può dire finito quando l’impasto appare uniforme e si riesce a staccare facilmente dalle pareti.
Chiusura e staglio
  1. Mettere adesso la massa di impasto in un recipiente oliato, coprire con un coperchio oppure con della pellicola trasparente e lasciare riposare al riparo dalla luce diretta e con una temperatura uniforme di circa 20 gradi. Far trascorrere dodici ore e iniziare la fase di staglio: formare i panetti, con l’aiuto di una spatola e porzionare 200 grammi per panetto.
Condimento e cottura
  1. Per creare un'ottima pizza margherita, prendere la passata di pomodoro San Marzano con un cucchiaio e metterla al centro, distribuire con il fondo del cucchiaio in senso orario lungo tutta la superficie fino a due centimetri dal bordo per lasciare spazio al cornicione. Mettere un filo d’olio, sempre in senso orario, e infornare. A metà cottura, aggiungere la mozzarella fiordilatte e il basilico. Quando il cornicione inizia a prendere colore e croccantezza, togliere dal forno la pizza e metterla in un piatto. A piacere, guarnire con del parmigiano reggiano e un altro giro di olio extravergine d’oliva.
Condividi questa Ricetta

PROVA ANCHE LA RICETTA: Pizzette Rosse

Farina per Pizza: quale è la migliore?

Migliora la cottura della tua Pizza con la pietra refrattaria !!!

You Might Also Like

No Comments

Leave a Reply